giovedì 26 novembre 2015

“Rollover” (1981) - trad. it.: “Il Volto dei potenti” -


Il film Rollover, del 1981 - tradotto in italiano col titolo de “Il Volto dei potenti” (*), con Jane Fonda e Kris Kristofferson - è un film che vidi tanti anni fa e che rispecchia, sia come regia sia come oggetti tecno-illogici (per esempio, i vecchissimi - oggi - modelli di computer …) - un quadro passato - e tuttavia …
La trama (**) è semplice: Jane Fonda interpreta la moglie, un’ex-attrice (non una novità, si sa …), del presidente di un’importante industria del campo petrolchimico, che è stato appena ucciso misteriosamente. Ora, lei decide di prendere in mano gli affari del marito, incontrando, com’era facilmente prevedibile, non poco scetticismo nei suoi (di lei) confronti. E incontra, nella sua ricerca di finanziamenti, un banchiere nei guai (Lee Winter - interpretato da K. Kristofferson), il quale sta cercando di salvare l’istituto finanziario, molto importante anch’esso, del quale recentemente era stato messo a capo. Gli affari, dunque, pongono accanto questi due “outsider” del mondo finanziario, ma fra i due scocca la tipica scintilla da film, cosa necessaria per “impepare” la narrazione, narrazione che, però, non rimane focalizzata su questo punto. Il punto decisivo è che, nel cercare di salvare la sua banca, Winter ricorre ai petrodollari.
Era l’epoca dei petrodollari (suona familiare …), vale a dire quel sistema che sta implodendo oggi …
Lo scenario è quello della debolezza del dollaro, com’era in quegli anni.
IL SISTEMA REAGI’ RAFFORZANDO IL DOLLARO. Per ragioni sostanziali: legame diretto tra fine del Gold Exchange Standard (parità aurea) e conseguente “libera” (??) fluttuazione del valore del dollaro, con conseguente sua svalutazione, cui si doveva reagire rivalutandolo. Per farlo, dovevi tagliare i salari, per esempio, ed ecco la “competition revolution” cosiddetta. In altre parole: TU NON PUOI CAMBIARE IL SISTEMA “A COSTO ZERO” E SENZA PROVOCARE DELLE CONSEGUENZE. Chi così pensa s’impedisce di comprendere, detto molto semplicemente.
La cosa finisce con l’ultima scena in cui i petrodollari vengono ritirati in un momento, il sistema tutto cade in un crollo notevole, con conseguente chiusura delle Borse, eccetera eccetera, scenario che all’epoca non poteva però avvenire, perché il dollaro venne al contrario rafforzato. Non certo casualmente del resto, come s’è appena detto qui sopra. Fu anche l’occasione per una “certa parte” di prendere il controllo - parte usualmente ricollegata con le “destre” politiche, “cosettina”, quisquilia e “pinzillacchera” che gli attuali miserrimi epigoni, strillanti d’ “identità” e “difesa dell’Occidente” (quale, poi), non amano tener in alcun conto ma che va, invece, ricordata loro fin alla fine dei giorni, non troppo lontana per altro. Tutta la ristrutturazione sistemica è avvenuta sotto il controllo delle “destre”, non necessariamente in senso politico-partitico: in politica chi impone l’Agenda, quello vince, e non importa come i partiti e partitucoli si chiamino. Quel che conta è l’ Agenda delle priorità. Le sinistre sono, di fatto, e meritatissimamente, sparite, ovvero non hanno alcuna Agenda da imporre e si baloccano con miserrime lotte su questioni d’opinione che, per definizione, sono, e saranno sempre discutibili, “opinionabili” per l’appunto.
Un intervento sistemico per “rafforzare” è più facile di quello per indebolire, paradossalmente - ma neanche tanto, poi.
Oggi la situazione è, di fatto, speculare. Il problema è oggi, al contrario, il dollaro troppo forte che, tra l’altro, deprime le “commodities”. Ma è simile il problema sistemico né ci son le stesse possibilità di “riaggiustarlo” (il sistema).
Ed è questo - questo - il punto effettivamente debole, che può condurre al quadro descritto nel film Rollover - ma per ragioni inverse, e, direi, speculari - e che qui s’è accennato in qualche post precedente (***). 


.. ..
..



NOTE



(*) “Il volto dei potenti” - Film Completi in italiano (Azione) -
https://www.youtube.com/watch?v=CKmj2tCBvOE

(**) La trama de “Il Volto dei potenti” : http://www.spaziofilm.it/recensioni/5039/il-volto-dei-potenti.aspx
Immagini da Il Volto dei potenti”:
http://www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=2
http://www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=3
http://www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=4
http;//www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=5
http://www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=6
http://www.spaziofilm.it/recensioni/immagini.aspx?id=5039&num=7

 

(***) APPENDICE AL POST PRECEDENTE - per chi volesse approfondire -

(http://associazione-federicoii.blogspot.it/2015/09/appendice-al-post-precedente-per-chi.html)

Intervista a Luttwak su Medio Oriente, Usa e Cina (G. Scancarello), Lettera 43, link - “Terza fase”?? -

(http://associazione-federicoii.blogspot.it/2015/08/intervista-luttwak-su-medio-oriente-usa.html), dove si parla delal “revoca” del debito USA.

E il post: Grecia, Cina, Ipee: problemi sistemici non visti esattamente

(http://associazione-federicoii.blogspot.it/2015/06/grecia-cina-ipee-problemi-sistemici-non.html).





3 commenti:

  1. Il punto è: il Sistema reagirà - o sta reagendo - **indeboledo il dolalro?

    Questioncella di non poca importanza ...

    Se no, “then” vi è cosa, e, se sì, “then” con quali modalità sta avvenendo o avverrà invece?



    RispondiElimina
  2. Questo video, un po’ troppo lungo, com’è - purtroppo! - costüme su youtube, parla della crisi del **credito**, mai davvero risolta (e senza dare date, che è la fissazione della gente su youtube [*]), https://www.youtube.com/watch?v=OnY1WQPZwAk.

    Gusta osservazione questo dollaro che sparisce, molto giusta, e cose del genere - alquanto simili, pur con le differenze del caso -, però legate all’oro, si stanno verficando in Germania. Probabilmente, questa è una “clavis” della situazione ...

    Solo alcune correzioni: 1) che il fatto è **consustanziale al capitalismo**, come detto - più volte! - su questo blog, solo che, e qui il video ha **ragione**, pur essendosi già presentato nel corso del tempo, **mai** il sistema del credito (che è l’**anima *vera*** del capitalismo!!) si era espanso così tanto nella storia; 2) che si esagera sui pericoli - anche se le file ai bancomat sono assai possibili, e si son già verificate in maniere **locali** e specifiche, solo **mai al Centro del Systema** (grossa differenza ...), e, poi, **non è vero** che “non si possa far nulla”, vi è la direttiva Ipee che consente di rastrellare l’oro sul mercato, per “resettare” il System.

    Su questo **nuovamente**, il video è nel giusto quandoo serva come sia sempre più difficle togliere i soldi, il contante, dalle banche e come si stia spingendo sempre di più all’uso del “denaro” elettronico, che **non è** denaro ma è solo credito ...




    RispondiElimina

  3. Il problema è sempre lo stesso: il **credito**, che è l’**anima** del capitalismo, senza il quale non si può scatenare la produzione. Ma **la massa monetaria è **insufficiente** a sostenere il peso del credito**, ecco il “meccanismo suicida killer” del capitalismo, perfettamente in uso e in movimento *anche oggi*, solo che oggi il sistema del *credito* è divenuto molto ma molto più *grosso*, potente di quello della produzione e di quello stesso della produzione di moneta, di valuta (per questo vi è la forte urgenza verso lo spostarsi dalla valuta concreta, moneta sonante o cartacea, a quella elettronica, che è solo un’appendice del credito: al limite (Guénon docêbat) la moneta sparirà, questa è la tendenza del **System**, cfr. http://associazione-federicoii.blogspot.it/2015/12/la-rovina-del-cash.html). Quindi, quel che voglion difendere non è - meramente - il dollaro, ma il *credito*, il sistema del credito … Ma vi son giganteschi ammanchi …

    NON CI SON MAI STATI, ECCO IL PUNTO …

    Chi non capisce questo punto - la centralità del **credito** nel sistema capitalistico - non ha capito nulla, nulla di nulla, niente di niente …

    Segue non già il “capitalismo storico” (I. Wallerstein), quello reale, concreto e verificabile **storicamente**, ma le teorizzazioni degli “economisti”, spesso **lontanissime** dalla realtà concreta, e vòlte a **giusitificare** il sistema, che avrebbe dovuto portare “la prosperità a tutti” ed ha portato solo ad una debole “classe media globale” e a ricchezza scatenate, plutocrazie incredibili …
    Ma **non poteva** far altro né diversamente, **poiché funziona in un **certo* modo* …
    Please non seguite le teorizzazioni fallaci degli economisti …



    RispondiElimina